Il biotech farmaceutico raddoppia il NAV